gianfranco bernardo

Ciao, sono il fotografo di matrimonio che stai cercando, specializzato in ritratto e reportage di momenti reali.

Foto by Luis Garvan

Nato il 4 luglio di qualche anno fa, fin da giovanissimo ho nutrito dapprima la passione per la musica, poi per la fotografia e il cinema.

Voglio raccontarvi perché ho scelto di fare il fotografo e spiegarvi cosa posso fare per rendere uniche le fotografie del vostro matrimonio.

Le coppie che decidono di sposarsi hanno il grande compito di organizzare l’evento che comprende una miriade di scelte e mille opzioni, il tutto tenendo d’occhio il budget. Spesso si cercano professionisti già visti al matrimonio dell’amica o del cugino fidandosi della loro opinione ma senza valutare che siano persone effettivamente adatte alle proprie esigenze.

La scelta del fotografo rientra tra quelle cose un po’ difficili perché solo in pochi hanno davvero chiaro che sbagliare la scelta del fotografo non ammette rimedi. Le foto mancanti dei momenti importanti non potranno mai più essere rifatte e le emozioni perse non rimarranno nell’album della memoria. Inoltre una persona sconosciuta potrebbe rivelarsi invadente o non adatta alle vostre abitudini.

Quando una coppia si affida a me, offro innanzitutto l’opportunità di conoscermi bene e valutare le mie capacità e la mia discrezione. Propongo soluzioni e nuove idee utili a evitare brutte sorprese o inconvenienti nel giorno delle nozze.

Incontriamoci, prenota ora un appuntamento per iniziare a parlare del vostro matrimonio!

PERCHE’ HO scelto DI ESSERE
UN FOTOGRAFO DI MATRIMONIO

Avrei da sempre voluto vedere più foto nell’album di matrimonio dei miei genitori.

Ho scelto di essere fotografo perché mi concede di prendere del tempo con me stesso per esprimere la mia visione del mondo e delle persone.

Mi sono concentrato sulla fotografia di matrimonio perché da bambino guardavo spesso l’album di nozze dei miei genitori e pensavo che avrei voluto vedere più foto. Volevo rivivere i momenti, le emozioni, assaporare la felicità che sicuramente era nell’aria ma che quelle foto troppo statiche non restituivano appieno.
Volevo qualcosa di più!

Così mi dicevo “da grande voglio imparare a fare bene le fotografie e vorrei fare foto alla mia mamma e al mio papà mentre ridono, ballano, si divertono e anche mentre mangiano!”.

E infatti appena ne ebbi la possibilità, comprai una macchina fotografica tutta mia. Fotografavo di tutto e chiunque, senza che gli altri si accorgessero di quello che stavo facendo.

Iniziai a raccontare storie di persone intorno a me, amici, parenti ma anche semplici persone, passanti per strada. Tutto questo mi faceva stare bene.

Da allora non ho più smesso di fotografare!

Foto by Alessia Bruchi

ANCORA QUALCHE NOTIZIA SULLA MIA STORIA

Se il mio racconto non ti ha stancato, continua ancora un po’ a leggere qui della mia vita.
Se invece vuoi vedere subito i miei lavori clicca QUI

Foto by Asky 🙂

Iniziai a studiare musica a 15 anni, in particolare pianoforte e canto lirico. Poi passai a suonare musica leggera nei locali e, infine, nel 1995, a soli 22 anni, ero già tastierista e corista nelle tournée di Pino D’Angiò, il cantante di “Che idea” e di altri successi anni ’80.

Il fotografo di famiglia era mio cugino Francesco, colui che per la prima volta mi introdusse alla magia della stampa in camera oscura. La carta bianca che cedeva il posto ai contrasti bianco nero… Avevo 17 anni, m’innamorai!

Così iniziai a fare da assistente a grandi fotografi di matrimonio, alternando studio e dedizione tra musica e fotografia.

Dopo molti anni finalmente l’interesse per l’arte di scrivere e raccontare con la luce diventa un mestiere. Nel 2008 apro la mia attività come fotografo professionista ed eseguo moltissimi servizi fotografici, soprattutto per aziende. Fotografo matrimoni per alcuni amici e poi per i miei primi clienti.

Nel 2009 mi trasferisco in provincia di Siena, iniziando a fotografare il Palio. Anno dopo anno, mi faccio sempre più coinvolgere dai contradaioli, dai loro canti, dai colori delle contrade e dall’amore che hanno verso questi splendidi cavalli. Cerco di esprimere attraverso i miei scatti la mia visione del Palio e cerco di dare eco alle forti emozioni che provano i protagonisti Senesi di fronte alla vittoria ma anche alla sconfitta, alla preparazione, ai riti religiosi e a tutto quello che circonda il Palio stesso.

Sono un appassionato di ritratti e di paesaggi. Quando ho tempo libero (pochissimo), faccio qualche viaggio fotografico. La mia più bella esperienza in viaggio è stata quando nel 2010 sono partito per la mia missione in solitaria denominata “Operazione Abisko in 5D”. Partito il 3 marzo 2010 a nord verso Kiruna e poi Abisko, sul confine nord della Svezia. Qui ho trovato l’habitat che più adoro: neve, ghiaccio e tanta serenità. Pomeriggi lunghissimi in cui il sole sembra sostare nel cielo e andare giù lentamente, per lasciare spazio ad uno dei più bei fenomeni naturali: l’aurora boreale (o “Northern Light”).

Attualmente consolido la mia passione per il reportage di matrimonio e continuo a seguire con estremo rispetto gli eventi del Palio.

Ah, ancora un’ultima cosa! Sono del ’73, ottima annata per i fotografi 🙂

ASSOCIAZIONI

Faccio parte di alcune associazioni nazionali e internazionali che mi danno parecchi stimoli a migliorare attraverso concorsi, workshop, informazioni professionali e raduni con tanti altri bravi fotografi con cui condividere la passione della fotografia

Pin It on Pinterest